E_NOTICE Error in file »wpGoogleMaps.php« at line 8398: Undefined index: use_fontawesome
X
MENU
X

Park Area

Visite alla Villa e passeggiate naturalistiche a Giannutri: ecco il calendario.

Riprendono le visite guidate sull’isola di Giannutri. Dal 21 aprile un ricco calendario di appuntamenti che consentiranno ai visitatori di immergersi nella storia, visitando la Villa dei Domizi Enobarbi, o nella natura, attraverso passeggiate guidate sui sentieri di Giannutri.

La prenotazione è obbligatoria contattando Info Park.

CALENDARIO VISITE NATURALISTICHE GIANNUTRI

CALENDARIO VISITE VILLA ROMANA

CONTINUE READING

Festa dei Parchi

Il 24 maggio si celebra la Giornata Europea dei parchi e si rinnova l’iniziativa di EUROPARC per ricordare il giorno in cui, nel 1909, venne istituito in Svezia il primo parco europeo.

Qui sotto trovi il calendario delle escursioni

CONTINUE READING

Walking Festival 2018

Walking Festival
PROGRAMMA 2018

25 aprile
Elba orientale
Trekking della dorsale orientale
Partiamo dal borgo antico di Rio Nell’Elba e ci dirigiamo sui crinali che dominano il versante orientale. Durante il nostro percorso si aprono scorci panoramici spettacolari e dopo aver passato Monte Castello, ci attende una gustosa sosta con degustazione e ristoro, presso la Fattoria Terra e Cuore.
Ritrovo ore 09.30 Casa del Parco di Rio nell’Elba
Durata: 5 ore – DifficoltĂ : medio facile

25 aprile
Elba occidentale
L’antico borgo medievale
Passeggiata nel centro storico di Marciana passando da Piazza della Gogna recentemente restaurata. La passeggiata si concluderĂ  con un brindisi sulla terrazza del Bar La Porta.
Ritrovo: ore 16,30 Casa del Parco di Marciana

26 aprile
Elba Centrale
Cammina con il cuore
Escursione e conferenza con il Prof. Francesco Conconi (docente di Biochimica all’UniversitĂ  di Ferrara e direttore del Centro Studi Biomedici Applicati allo Sport) sul tema dell’attivitĂ  fisica come antidoto per prevenire e contrastare le malattie. Durante la mattina ci sarĂ  una escursione alla Penisola dell’Enfola. Nel pomeriggio, al Forte Inglese, si terrĂ  la conferenza rivolta ai partecipanti del Walking Festival e a tutti gli interessati. Durante l’incontro, sotto la guida del Prof. Conconi, si uscirĂ  per una passeggiata (con due testimonial) per dimostrare, con appositi strumenti come l’esercizio fisico migliora la salute
Ritrovo: ore 10.30 Enfola – Durata: 3 ore ca. – DifficoltĂ : facile – Conferenza Forte Inglese, Portoferraio, ore 17.30.

27 aprile
Elba occidentale
Il raggio verde
Trekking ad anello con partenza dal piccolo borgo contadino di Patresi. Circondati dalle essenza mediterranee e da boschi di castagno giungiamo al santuario della Madonna del Monte. Continuiamo per il caprile di Serraventosa e scendiamo percorrendo il sentiero del “raggio verde”. Arriviamo a Patresi e ci attende un assaggio di prodotti locali grazie alla collaborazione dell’hotel Belmare.
Ritrovo: ore 10,00 a Patresi, hotel Belmare,
Durata: 5 ore – DifficoltĂ : medio

27 aprile
Isola del Giglio
Puliamo l’isola del Giglio
Giornata dedicata alla pulizia dell’isola. Suddivisione in gruppi e consegna dei materiali per la raccolta dei rifiuti. I più piccoli in 10 minuti di cammino raggiungeranno Cala del Pertuso. Il resto del gruppo proseguirà per Cala dei Pozzarelli. Saranno presenti alcune imbarcazioni di supporto per il trasporto sia delle persone che dei rifiuti raccolti.
Ritrovo: ore 8.30 Giglio Campese, Piazza di Mezzo Franco.
Durata: 5 ore – Difficoltà impegnativo

28 aprile
Elba occidentale
La vetta dell’Arcipelago
Partenza da Marciana in direzione del Romitorio di San Cerbone. Da qui inizia l’ascesa verso Monte Capanne, la “montagna elbana”. Dopo il meritato riposo per la fatica, ripagato dal panorama che si gode dai mille metri della cima, scendiamo a Poggio e da qui ci dirigiamo verso Lavacchio, dove saremo ospiti per una sosta ristoro e assaggio dell’Agriturismo Fonte di Zeno.
Ritrovo: ore 9.30 Casa del Parco Marciana
Durata: 6 ore – DifficoltĂ : alta

29 aprile
Elba occidentale
La valle di Pomonte
Trekking impegnativo ad anello che percorre per la sua intera lunghezza la suggestiva valle di Pomonte, importante presidio dell’Elba contadina, con i suoi caratteristici muretti a secco, che accompagnano l’inizio del percorso. Rientriamo a Pomonte dopo aver doppiato il Colle della Grottaccia, Le Mure, Monte Cenno e Monte Orlano. A Pomonte ci attende una gustosa sosta ristoro grazie alla collaborazione dell’hotel Corallo.
Ritrovo: ore 9.30 Pomonte, Piazza della Chiesa
Durata: 6 ore – DifficoltĂ : alta

30 aprile
Elba orientale
Monte Strega, Monte Serra e l’Eremo
Si inizia il percorso da Rio Nell’Elba in direzione della dorsale montuosa che sovrasta il borgo medievale. Una volta sul crinale il panorama si apre verso est sulle antiche aree minerarie e ad ovest sul versante centrale e occidentale dell’isola. Il trekking termina all’Orto dei Semplici di Santa Caterina, dove ci attende una gustosa sosta a base di prodotti locali.
Ritrovo: ore 9.30 Casa del Parco Rio Elba
Durata: 5 ore – DifficoltĂ : media

1 maggio
Elba centrale
La costa meridionale
Il trekking si sviluppa nel primo tratto lungo la vecchia strada militare del Molino a Vento. Superato il suggestivo avamposto dell’Elba agricola del passato, ci dirigiamo verso la piana di Lacona, incrociando il romantico santuario della Madonna delle Nevi. Terminiamo il nostro cammino dopo aver raggiunto il ristoro agricolo Orti di Mare dove ci attendono per una sosta con assaggio di prodotti locali.
Ritrovo: ore 9.30 Portoferraio Infopark
Durata: 5 ore – DifficoltĂ : media

1 maggio
Elba centrale
La Fortezza del Volterraio
Castello dell’Elba per antonomasia e unica fortezza mai espugnata nella storia dell’isola, il Volterraio, appare da lontano come un prolungamento naturale delle rosse rocce di diaspro sui cui è incassato. Con i suoi 394 metri di altitudine la fortezza offre un panorama straordinario su Portoferraio, l’Elba occidentale, nelle giornate chiare sui monti della Corsica. Il Parco Nazionale ha restaurato la struttura e sta rendendo percorribile la sentieristica.
Ritrovo ore 9.30 Info Park a Portoferraio o a Rio Nell’Elba ore 9.45 Casa del Parco.
Trasferimento con bus navetta fino all’inizio del sentiero. Durata: 3 ore – DifficoltĂ : media

22 settembre
Elba occidentale
Sant’Andrea e La Cala
Percorso nella natura tra macchia mediterranea e sentieri costieri, da Sant’Andrea alla Cala attraversando un territorio dove macchie e leccete hanno coperto i pendii un tempo coltivati a vigneto, di cui rimangono alcuni palmenti. Raggiungiamo Maciarello e la Cala, rientrando su uno splendido percorso costiero.
Ritrovo ore 10.00 a Capo Sant’Andrea, piazzetta sul mare
Durata: 5 ore – DifficoltĂ : media

23 settembre
Elba orientale
Trekking minerario alla vecchia ferrovia
Escursione pomeridiana alle Miniere di Calamita e al Cantiere del Vallone passando per la spiaggia dell’Innamorata; possibilitĂ  di raccolta di piccoli campioni di mineralizzazioni varie sia del rame che del ferro. Visita al Museo della Vecchia Officina con piccola ma gustosa degustazione.
Ritrovo: ore 14 Innamorata, parcheggio della spiaggia.
Durata: 5 ore – DifficoltĂ : medio-facile

25 settembre
Elba occidentale
La Sughera
Si parte da Pomonte salendo molto decisamente verso la sommitĂ  di monte, tra i profumi della macchia alta. Arrivati sulla sommitĂ , attraverseremo il pendio di Monte Cenno dal quale potremmo ammirare in lontananza il profilo di Pianosa, e di Montecristo. Iniziamo poi a scendere verso il pianoro della Sughera e da qui arriveremo a Fetovaia. Alla fine del percorso gli albergatori ci accoglieranno con una merenda al Pino Solitario.
Ritrovo: ore 9.30 Fetovaia, trasferimento a Pomonte con bus navetta. DifficoltĂ : medio-impegnativo – Durata: 5 ore

28 settembre
Elba orientale
Il borgo dei minatori e i tesori del Polluce
L’antico borgo di Capoliveri è arrivato a noi perfettamente conservato grazie ad una bella fanciulla, la Vantina, che convinse Napoleone a non distruggere il paese per gli sgarbi subiti; alla fanciulla è dedicata oggi una graziosa piazzetta. Visitiamo il borgo medievale con i caratteristici vicoli e scopriremo il centro antico dei minatori. In prossimitĂ  della piazza principale, ci immergeremo nell’atmosfera di una straordinaria storia, impreziosita dai suoi tesori, con la visita del Museo del Mare e dei preziosi reperti del Tesoro del relitto del Polluce.
Ritrovo: ore 17.00 Capoliveri Piazza del Cavatore
Durata: 2 ore – DifficoltĂ : facile

29 settembre
Elba occidentale
Colle e Patresi
Andremo insieme alla scoperta delle calette selvagge e nascoste della parte piĂą occidentale dell’Elba. Piccoli borghi, immersi nei profumi della macchia mediterranea, dove si respira aria di casa, dove il tempo si è fermato e la confusione non arriva. Dove tra profumi di erbe e di salsedine, il tramonto si può ammirare tutte le sere!
Ritrovo ore 10,00 Colle d’Orano
Durata ore 4 – DifficoltĂ : medio

30 settembre
Elba orientale
Le miniere di Rio
La strada costiera che collega Rio Marina alla piccola frazione di Cavo era segnata, al tempo in cui l’attivitĂ  di estrazione del ferro era fiorente, da molti attracchi e pontili per la caricazione del minerale. Percorreremo le vecchie strade minerarie, immersi nei colori e nella suggestione delle antiche miniere del ferro per giungere a Rio Marina.
Ritrovo: ore 10 Centro visite del Parco Minerario Rio Marina
Durata: 5 ore – DifficoltĂ : medio

30 settembre

La Via dei Caprili
Da Marciana, spettacolare percorso in direzione Chiessi.  Lungo il percorso potremo visitare i numerosi Caprili che l’associazione marianese Pedalta ha riportato ad antico splendore, liberandoli dalla vegetazione e dai segni del tempo. Incontreremo gli insediamenti di Campo al Castagno e del Capepe, per proseguire col Caprile della Tavola, di Natalino e quelli della Tabella. All’arrivo piccola merenda a base di tipicitĂ  elbane. 
Ritrovo: ore 9:00 Chiessi. 
Durata: 7 ore
Difficoltà : impegnativa 

4 ottobre
XVIII Giornata Mondiale della BiodiversitĂ 
Con la collaborazione della World BiodiversityAssociation (WBA). Una giornata rivolta ai cittadini e agli studenti delle isole toscane con la partecipazione di naturalisti impegnati nello studio e nella conservazione della biodiversitĂ  del pianeta. Durante la giornata verrĂ  presentato il Catalogo della curculionidofauna del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano.

6 ottobre
Elba orientale
Al centro della terra
Trekking minerario alla scoperta delle miniera sotterranea di Monte Calamita. Visita alla suggestiva galleria del Ginevro (quota 6 m s.l.m., temperatura interna 18°C). All’interno sarà possibile raccogliere piccoli campioni di mineralizzazioni del ferro. Trasferimento da Capoliveri a/r con bus navetta. Degustazione prodotti locali al Museo della Vecchia Officina.
Ritrovo: ore 9 Capoliveri, Piazza del Cavatore
Durata: 4 ore – DifficoltĂ : medio

7 ottobre
Elba occidentale
Le Macinelle
San Piero, uno dei due piccoli borghi collinari affacciati sulla piana di Marina di Campo, è il punto di partenza della prima tappa verso la pieve di San Giovanni. Da qui raggiungiamo Piane del Canale dove si apre lo scenario della montagna di granito e della costa meridionale dominata dal grande monolite di Pietra Murata. Dopo aver oltrepassato le Macinelle e il Colle della Grottaccia iniziamo la lunga discesa verso Pomonte.
Ritrovo. Ore 9:00 S. Piero, Museo MUM
Durata: 7 ore – DifficoltĂ : impegnativo

——————————————————————————————-

FESTA DEI PARCHI 2018

26 maggio
Elba occidentale
L’antico borgo tra i castagni
Una passeggiata nel vecchio borgo di Marciana e poi un percorso facile verso il romantico romitorio di San Cerbone. Rientriamo a Marciana immersi nel castagneto e all’arrivo assaggio di prodotti locali.
Ritrovo ore 10 Casa del Parco Marciana
Durata 3 ore – DifficoltĂ : facile

26 maggio
Isola di Gorgona
I percorsi trekking dell’isola di Gorgona
In collaborazione con l’Amministrazione Penitenziaria e con l’associazione Olimpiadi del cuore, visita escursionistica sull’isola di Gorgona, finalizzata alla realizzazione di un percorso formativo dei detenuti per la fruizione dell’isola.

26 maggio
Capraia
Un’isola per le scuole
Presentazione del secondo festival Un’isola per le scuole, gli studenti della Rete di Scuole Outdoor presentano i lavori svolti.
Ritrovo ore 15.00 Sala Ipogea.

26 maggio
Capraia
Il sentiero del Reganico
Escursione lungo il sentiero del Reganico dove è stata allestita una mostra fotografia allestita en plein air. In serata, alle ore 21.00 gara di orienteering botanico per le vie del paese e contemporaneo torneo di briscola presso la Sala Ipogea
Ritrovo ore 16.30 Piazza Milano

27 maggio
Elba orientale
La via dell’amore
Dal vecchio borgo minerario lungo la costa, il percorso si snoda immerso nella vegetazione mediterranea, tra piccole cale e panoramici scorci sulle marine sottostanti. Doppiamo Punta della Madonnella e incrociamo la deviazione che conduce all’Osservatorio di Monte Fico, per giungere alla spiaggia di Ortano.
Ritrovo ore 9.30 Rio Marina, Torre degli Appiani
Durata 4 ore – DifficoltĂ : media27 maggio

27 maggio
Capraia
La Zenobito
Inaugurazione del nuovo sentiero di Zenobito. Si raggiunge Cala Carbicina, al ritorno i partecipanti verranno accompagnati con un mezzo nautico. SeguirĂ  un piccolo ristoro organizzato dalla Pro Loco.
Ritrovo ore 10.00 Piazza Milano.
Durata 2 ore – DifficoltĂ  facile.

Aggiornamento: Walking Festival, programma per l’isola di Capraia

 

CONTINUE READING

“Redazione natura”: alternanza scuola-lavoro nel Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano

Viviamo in una societĂ  “educante come non mai ad ignorare le ragioni profonde, le trame che ne ispirano la logica, la sua ragion d’essere. La scuola, l’università non è piĂą lĂ  dove eravamo abituati a vederla, la stanno spostando giorno dopo giorno nell’organizzazione dei nostri gesti piĂą quotidiani, nel nostro fare piĂą normale.

L. Toschi, La comunicazione generativa, Milano, Apogeo, 2011.

L’alternanza scuola lavoro sta diventando una opportunitĂ  di sperimentazione di nuove modalitĂ  didattiche, capaci di coniugare il fare del mondo professionale con i valori educativi della scuola. Una specie di laboratorio di creativitĂ  sul campo al cui interno si generano nuove pratiche e nuovi entusiasmi. Al centro di queste esperienze c’è la multidiscipinarietĂ , la capacitĂ  di mettere in pratica le teorie apprese a scuola. Il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano da tre anni a questa parte ha messo in piedi un progetto pensato proprio per questo settore. In questo post lo vogliamo presentare, si chiama Redazione Natura, un nome semplice, un programma chiaro, nelle intenzioni degli ideatori quasi un manifesto.
Redazione Natura è un percorso esperienziale e un laboratorio di comunicazione partecipata dedicato all’Arcipelago toscano. Il progetto si rivolge alle scuole superiori italiane e non solo, che desiderano vivere e conoscere da vicino gli aspetti naturali del territorio per raccontarli in maniera personale, creativa, contemporanea.

L’esperienza inizia insieme, si fanno trekking, passeggiate, visite guidate ad aziende, musei, istituzioni. Prosegue con lavori di gruppo in “tavole redazionali” guidate da professionisti che hanno in comune l’attenzione per il processo creativo della comunicazione ed una spiccata sensibilitĂ  per la preziosa, spesso dimenticata bellezza della Natura. L’obiettivo di Redazione Natura è guidare, su uno o piĂą media, le diverse sensibilitĂ  dei partecipanti per una narrazione naturalistica consapevole, coinvolgente e originale.

Il progetto nasce da un’idea di Claudia Lanzoni, comunicatrice, coordinatrice dei tavoli di lavoro e di tutte le giornate di redazione tenutesi fin’ora al Forte Inglese di Portoferraio, è gestito e organizzato per i viaggi d’esplorazione e i rapporti con le scuole da Marino Garfagnoli di Turismo Sostenibile e si avvale di molti professionisti che condividono con noi lo spirito del progetto: Alessandro Beneforti, fotografo e video maker, Ermanno Becchis autore di audio storie, Marinella Scarico, esperta di turismo verde, blogger e ingegnere informatico, Cristina Sammarco, artista, acquerellista, Eniko Lorinczi, fotografa.
Redazione Natura è un progetto promosso e sostenuto dal Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano che ne cura la direzione scientifica.

I lavoro elaborati dai ragazzi sono raccolti nel sito http://redazionenatura.it/

CONTINUE READING

Visitare la Fortezza del Volterraio con gli studenti

Durante quest’anno scolastico sarĂ  possibile visitare con gli studenti la Fortezza del Volterraio. Qui sotto le modalitĂ  di fruizione. Chi fosse interessato può chiedere informazioni e prenotarsi contattando Info Park.

CONTINUE READING

Escursioni alla Fortezza del Volterraio – periodo aprile/maggio

Nuove date per  la visita del Volterraio. Sarà possibile salire alla Fortezza e visitarla anche durante i mesi di aprile e maggio, e a settimane alternate si terrà il sabato o la domenica. Nei volantini qui di seguito trovate tutte le informazioni necessarie.

CONTINUE READING

Il patrimonio paleontologico e geo-archeologico dell’isola di Pianosa

CONTINUE READING

Pianosa, visitare l’isola del silenzio

Grazie alla collaborazione tra Parco Nazionale Arcipelago Toscano, Amministrazione Penitenziaria e Comune di Campo nell’Elba è possibile visitare e scoprire l’isola di PIanosa.
Escursioni – Visite guidate
All’arrivo su Pianosa ci si può rivolgere al personale della Casa del Parco. Da qui partono le escursioni programmate con le Guide Parco.
L’accesso all’ex centro abitato, al Bagno di Agrippa, alla spiaggia di Cala Giovanna sono liberi
Visita del paese di Pianosa
Costo Euro 5,00 adulti; esneti bambini 0-14 anni – durata 1h15’
Trekking naturalistico
Costo Euro 8,00 adulti; Euro 4,00 ragazzi 11-14 anni, esenti bambini (0-10 anni) – durata 2h
Trekking archeologico
Costo Euro 10,00 adulti; Euro 5,00 ragazzi 11-14 – durata 2h
Trekking paleontologico
Costo Euro 10,00 adulti; Euro 5,00 ragazzi 11-14 anni – durata 2h
Snorkeling a Cala dei Turchi
Costo Euro 15 per tutti – durata 1h30’
Mountain bike
Costo Euro 15,00 adulti e ragazzi sopra 12 anni – durata 2h
Kayak
Costo Euro 25,00 adulti e ragazzi sopra 12 anni – durata 2.30
Visita guidata in carrozza
Costo Euro 16,00 adulti; Euro 13,00 ragazzi 4-12 anni – durata 1h15’
Pernottare a Pianosa c/o Hotel Milena
www.hotelpianosa.it gestito dalla Cooperativa Sociale l’Intreccio
Punto ristoro – bar da Brunello
CONTINUE READING

Festival del Camminare 2017

Il Festival del Camminare

Perché il Festival del Camminare nel Parco Nazionale Arcipelago Toscano?
Perché da sempre all’Elba ci si sposta a piedi, ma anche su ogni isola dell’Arcipelago Toscano si può camminare con soddisfazione. Salire i pendii, scendere lungo le vallate, raggiungere la costa, attraversare la macchia, inoltrarsi lungo gli antichi viottoli con passo spedito in gruppo e in allegria, diventa un modo coinvolgente e salutare per trascorrere il tempo libero.
Ogni isola ha il suo personale corredo di flora e fauna con specie diffuse ed altre rare ed esclusive. In questo programma abbiamo selezionato per voi alcuni percorsi per dare spazio alle vostre personali scoperte, in primavera dall’8 aprile al 1 maggio e dal 23 settembre all’8 ottobre.

ABBIGLIAMENTO, ATTREZZATURA E SCARPE
Per rendere il più piacevole possibile l’escursione in natura, consigliamo di dotarsi di un abbigliamento adeguato alla stagione, comodo e resistente, con colori non troppo vivaci, per mimetizzarsi nell’ambiente e non disturbare la fauna presente, in modo da poter effettuare così interessanti avvistamenti. E’ consigliato un pratico zainetto con sufficiente scorta d’acqua e tutto ciò che può essere utile durante l’escursione (cappello, occhiali da sole, pranzo al sacco). Se vogliamo osservare meglio il territorio e la fauna che lo popola possiamo portarci un binocolo, ideale in modo particolare per il birdwatching, e se desideriamo anche documentare i nostri avvistamenti, una fotocamera ed un piccolo taccuino: le isole di Toscana rimarranno per sempre nel vostro cuore!
Sono consigliate scarpe da escursionismo (scarponcini da trekking a caviglia alta), o comunque adatte per le escursioni. Ai visitatori privi di calzature idonee potrebbe, a giudizio della guida non essere consentita la visita.

Per informazioni e prenotazioni InfoPark:
tel. 0565 908231 – walking@parcoarcipelago.info

Le escursioni e le attivitĂ  proposte durante il Festival del Camminare sono gratuite, eventuali quote di partecipazione, ove previste, sono indicate. Le escursioni verranno effettuate anche
in presenza di un numero
ristretto di partecipanti.
Prenotazione obbligatoria
entro le ore 18 del
giorno precedente.

 

7 aprile
Inaugurazione del Festival
Incontro con Daniela Ducato
Un testimonial d’eccezione per inaugurare il Festival del Camminare del 2017
Quando l’eccedenza produce eccellenza. Esperienze dell’imprenditrice sarda Daniela Ducato anima e cuore di aziende sarde specializzate nella produzione di materiali ad alta tecnologia industriale, realizzati esclusivamente con surplus ed eccedenze vegetali, animali e minerali. Molti i riconoscimenti ricevuti tanto che Daniela Ducato è entrata nella top ten delle eccellenze tecnologiche mondiali.
Auditorium De Laugier Portoferraio 7 aprile ore 17.00
8 aprile
Elba orientale
Trekking minerario alla vecchia ferrovia
Escursione pomeridiana alle Miniere di Calamita, Cantiere del Vallone passando per la spiaggia dell’Innamorata; possibilità di raccolta di piccoli campioni di mineralizzazioni varie sia del rame che del ferro. Visita al Museo della Vecchia Officina con degustazione.
Ritrovo: ore 14.00 parcheggio spiaggia Inammorata
Camminare geo – Durata: 5 ore – DifficoltĂ : media

8 aprile
Elba orientale
Passeggiando a colori, la Via dell’Amore
Dalla spiaggia di Ortano Mare si imbocca il “Sentiero dell’Amore” immerso nei profumi della macchia mediterranea, dove il paesaggio tra cielo e mare offre suggestioni romantiche. Camminare naturalistico
Ritrovo ore 10.00 con auto al seguito presso la Casa del Parco di Rio nell’Elba – Durata 3 ore – DifficoltĂ : media
9 aprile
Elba occidentale
Il sentiero delle Cotete
Partenza da Chiessi per inaugurazione del sentiero “Le cotete”. Tra paesaggi granitici e rigogliosa vegetazione mediterranea, saliremo dal paese verso il Semaforo. Dove le rocce di copertura scivolano sul granito del Capanne, si incrocia il nuovo percorso che, scavalcando “le cotete” conduce sopra “il capo”. Sull’altura che ospita i vecchi palmenti, luogo di antichi e sapienti mestieri, ci attenderà il Comitato festeggiamenti di Chiessi per una merenda come ai tempi dei nostri nonni. Camminare naturalisitco.
Ritrovo ore 9.30 a Chiessi – Durata: 4 ore – DifficoltĂ : media.

9 aprile
Elba orientale
Al centro della Terra
Trekking minerario alla miniera sotterranea di Monte Calamita. Visita alla suggestiva galleria del Ginevro (quota 6 m s.l.m., temperatura interna 18 / 20°C). All’esterno sarà possibile raccogliere piccoli campioni di mineralizzazioni del ferro. Trasferimento da Capoliveri a/r con bus navetta. Degustazione della tipica schiaccia briaca presso il “Museo della Vecchia Officina”. Camminare geo.
Ritrovo: ore 9.00 a Capoliveri, Piazza del Cavatore
Durata: 4 ore – DifficoltĂ : medio-facile

9 aprile
Isola di Pianosa
Alla scoperta della biodiversitĂ 
Passeggiata verso la punta del Marchese, tra l’interno e la costa, alla scoperta di fossili, piante endemiche e coltivate, animali autoctoni o importati dall’uomo per scoprire la biodiversità di un’isola completamente inserita nell’area integrale del Parco Nazionale. Camminare naturalistico.
Ritrovo ore 9.00 Marina di Campo, biglietteria Aquavision
Durata: 5 ore (escursione sull’isola di Pianosa); il viaggio in motonave da Marina di Campo a Pianosa dura 1 ora ca. per tratta. DifficoltĂ : media – Costo traghetto a/r Marina di Campo – Pianosa (€ 26,90 non residenti; € 8 residenti)

11 aprile
Elba orientale
Passeggiando a colori
In silenzio, la luna piena crea delle ombre magiche. Percorso ad anello. Partenza dalla Casa del Parco, vista al borgo medievale di Rio Nell’Elba, itinerario lungo il sentiero che porta all’ Aia di Cacio. E’ consigliato l’uso di una torcia. Camminare sensoriale.
Ritrovo ore 20.30 presso la Casa del Parco di Rio nell’Elba,
Durata 2,5 ore – DifficoltĂ : medio facile

11 aprile
Elba Occidentale
Passeggiare al chiaro di luna
Camminare in silenzio, percorso suggestivo per ritrovare noi stessi. L’avventura di una passeggiata di notte con la sola luce della luna piena riflessa nel mare, per raggiungere il suggestivo Santuario della Madonna del Monte. Una piena immersione sensoriale nel fascino del chiarore lunare. Camminare sensoriale
Ritrovo ore 21:15 presso la Casa del Parco di Marciana
Durata: 3 ore – DifficoltĂ : facile
15 aprile
Elba orientale
Trekking minerario alla vecchia ferrovia Una Escursione pomeridiana alle Miniere di Calamita, Cantiere del Vallone passando per la spiaggia dell’Innamorata; possibilità di raccolta di piccoli campioni di mineralizzazioni varie sia del rame che del ferro. Visita al Museo della Vecchia Officina con degustazione.
Camminare geo.
Ritrovo: ore 14,00 a Capoliveri, parcheggio spiaggia dell’Innamorata. Durata: 5 ore – DifficoltĂ : medio-facile
15 aprile
Elba orientale
Passeggiando a colori
Le sfumature di primavera alle Pietre Rosse. Percorso ad anello da Aia di Cacio fino alla selvaggia Cala dei Mangani e a Nisportino con scorci panoramici sulla scogliera.
Camminare geo
Ritrovo ore 10.00 con auto al seguito presso la Casa del Parco di Rio nell’Elba
Durata 6 ore – DifficoltĂ : impegnativa
dal 15 al 17 aprile
Isola d’Elba GTE Gourmet
Grande Traversata Elbana… Gourmet
in collaborazione con il Consorzio Elba Taste
E’ un’occasione per abbinare la voglia di camminare e di vedere panorami unici senza troppa fretta con quella di conoscere e degustare le specialità dell’isola d’Elba.

1° giorno. Arrivo all’isola d’Elba. Trasferimento in agriturismo. Breve passeggiata. Aperitivo e degustazione. Cena e pernottamento.

2° giorno. Escursione trekking. Cavo – Monte Grosso – Monte Strega – Monte Capannello – Cima del Monte – Monte Castello – Porto Azzurro. Pranzo al sacco. Nel pomeriggio visita alla cantina di un’azienda agricola con degustazione. Cena in ristorante. Trasferimento in hotel. Pernottamento.
DifficoltĂ : medio-facile
Durata 6 ore

3° giorno. Prima colazione. Trasferimento a Portoferraio. A passeggio nella storia. Visita della città rinascimentale di Cosimo I de’ Medici. Aperitivo, degustazione. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio fine dei servizi e inizio viaggio di rientro.
Quota di partecipazione € 289,00 comprensiva di pernottamento, pasti, guida specializzata, trasferimenti. Quota di partecipazione senza sistemazione e pernottamento € 35 al giorno
15 aprile
Elba Occidentale
Marciana: Il borgo medievale
Una passeggiata guidata nel cuore medievale del centro storico di Marciana, visitando le caratteristiche vie del borgo e le botteghe con i prodotti artigianali. Un viaggio nella storia e nella cultura del più antico paese dell’isola attraverso il suo circuito museale: Museo Archelogico, Museo di numismatica “la Zecca”, Fortezza Pisana e Casa del Parco. Camminare storico
Ritrovo: ore 15:30 Marciana di fronte alla farmacia
Durata: 3 ore – DifficoltĂ : facile

16 aprile
Isola di Pianosa
Alla scoperta della biodiversitĂ 
Una passeggiata verso la punta del Marchese, tra l’interno e la costa, alla scoperta di fossili, piante endemiche e coltivate, animali autoctoni o importati per scoprire la biodiversità di un’isola completamente inserita nell’area integrale del Parco Nazionale.
Camminare naturalistico.
Ritrovo ore 9.00 Marina di Campo, biglietteria Aquavision. Durata: 5 ore (escursione su Pianosa); viaggio in motonave 1 ora ca. per tratta. DifficoltĂ : media – Costo traghetto a/r (€ 26,90 non residenti; € 8 residenti)
17 aprile
Elba orientale
Capoliveri: i minatori, la Vantina, il Polluce
Scopriremo l’antico borgo medievale e tra gli stretti vicoli vedremo alcuni macchinari utilizzati nelle miniere. Conosceremo la storia della Vantina, giovane eroina che convinse Napoleone a risparmiare il paese. Visiteremo il Museo del Mare per scoprire un vero tesoro degli abissi: i preziosi reperti del piroscafo Polluce, affondato nel mare di Capoliveri, e conosceremo la straordinaria vicenda del naufragio e del recupero. Al termine degustazione della tipica schiaccia briaca capoliverese. Camminare storico
Ritrovo: ore 17.00 – Capoliveri Piazza del Cavatore
Durata: 2 ore – DifficoltĂ : facile
17 aprile
Elba occidentale
Marciana- Pomonte, antiche vie di comunicazione
Immersi nel castagneto risaliremo verso la Madonna del Monte per poi proseguire verso Serraventosa ed il Troppolo, tra piccoli corsi d’acqua, macchia mediterranea, vecchi terrazzamenti. Antiche vie di comunicazione per contadini, pastori, viandanti, militari e religiosi. Alla fine del percorso ci aspetteranno gli albergatori della costa del sole con una merenda in Piazza della Chiesa. Camminare naturalistico
Ritrovo ore 9,30 Pomonte Piazza della Chiesa
Durata 6 ore – DifficoltĂ : impegnativo

21 aprile
Elba Orientale
Passeggiando a colori con il naso all’insù
Un percorso che alterna tratti di salita e panorami suggestivi sul versante orientale dell’Elba, tra i profumi della macchia mediterranea e avvistamenti dei rapaci
Camminare naturalistico
Ritrovo ore 16.00 presso la Casa del Parco di Rio nell’Elba
Durata 3 ore – DifficoltĂ : media
22 aprile
Isola di Pianosa
Ali su Pianosa, birdwatching.
Escursione nella parte nord dell’isola per parlare dell’avifauna stanziale e migratoria e delle nidificazioni. Con l’orecchio attento a distinguere i canti e l’occhio concentrato a cogliere i piccoli particolari di un batter d’ali, impareremo le tecniche di birdwatching e a identificare le varie specie presenti sull’isola. Camminare naturalistico
Ritrovo ore 9.00 Marina di Campo, biglietteria Aquavision
Durata: 4 ore (escursione su Pianosa); viaggio in motonave 1 ora ca. per tratta. DifficoltĂ : facile – Costo traghetto a/r (€ 26,90 non residenti; € 8 residenti)
23 aprile
Elba occidentale
Paesaggi di granito
Escursione mozzafiato sulle alture del versante meridionale di Monte Capanne. Visiteremo Pietra Murata, Masso alla Quata e lo straordinario caprile delle Macinelle, per poi scendere a valle fino a Pomonte.
Camminare naturalistico
Ritrovo ore 9.00 San Piero Piazza della Chiesa
Durata: 7 ore – DifficoltĂ : impegnativo

23 aprile
Elba occidentale
Passeggiare con mamma e papĂ 
Una semplice passeggiata per conoscere i profumi e le tracce degli animali che vivono nella macchia mediterranea. Una passeggiata facile da fare in famiglia alla scoperta dell’ambiente che ci circonda. Finiremo nella spiaggia di Fetovaia a giocare sulla sabbia! Il Pino Solitario ci ospita per una merenda al nostro arrivo.
Camminare in famiglia
Ritrovo alle ore 9.30 a Fetovaia con trasferimento navetta a Pomonte. Durata: 3 ore – DifficoltĂ : facile

24 aprile
Elba orientale
L’ultimo tocco di Tirreno
Percorso semplice e poco impegnativo, in buona parte all’ombra, particolarmente rilevante sotto il profilo storico e naturalistico. Un vero gioiello il tratto di Cala di Cancheretti sotto il profilo geologico e botanico, testimonianza dell’ultima trasgressione tirreniana, ovvero l’ultimo livello toccato dalle acque prima di ritirarsi al livello attuale, caratterizzato da un eccezionale habitat di panchina tirrenica a ginepreto e limonium. Sosta sul mare per pranzo al sacco. Camminare Geo
Ritrovo ore 10.00 presso la pineta del Frugoso a Cavo
Durata: 5 ore – DifficoltĂ : facile

24 aprile
Isola di Pianosa
Alla scoperta della biodiversitĂ 
Una passeggiata verso la punta del Marchese, tra l’interno e la costa, alla scoperta di fossili, piante e animali per capire la biodiversità di una delle isole completamente inserite nell’Area Protetta. Parleremo delle iniziative e dei progetti di conservazione del Parco. Camminare naturalistico
Ritrovo ore 9.00 Marina di Campo, biglietteria Aquavision. Durata: 5 ore (escursione sull’isola di Pianosa); il viaggio in motonave da Marina di campo a Pianosa dura 1 ora ca. per tratta. DifficoltĂ : media – Costo traghetto a/r Marina di Campo – Pianosa (€ 26,90 non residenti; € 8 residenti)
25 aprile
Elba occidentale
Gli anelli del Raggio verde
Partendo da Patresi risaliamo attraverso la macchia mediterranea ed il bosco di castagno per raggiungere il santuario della Madonna del Monte. Dopo una pausa continuiamo per il caprile di Serraventosa e scendiamo percorrendo il Raggio Verde. Il sentiero si snoda attraverso la macchia mediterranea, sulla costa che guarda verso la Corsica, tra terrazzamenti ancora ben in vista e in parte ancora coltivati, costeggiando la lussureggiante vallata del Bollero. Camminare naturalistico
Ritrovo: ore 10,00 Patresi presso hotel Belmare
Durata: 5 ore – DifficoltĂ : media

25 aprile
Elba orientale
I leggendari giacimenti di Rio
Trekking nei cantieri minerari di Rio Marina con raccolta di campioni a Valle Giove. Camminare geo
Ritrovo ore 9.30 presso Centro Visite Parco Minerario di Rio Marina – Durata: 4 ore – DifficoltĂ : facile

29 aprile
Isola di Pianosa
Alla scoperta della biodiversitĂ 
Una passeggiata verso la punta del Marchese, tra l’interno e la costa, alla scoperta di fossili, piante e animali per capire la biodiversità di una delle isole completamente inserite nell’Area Protetta. Parleremo delle iniziative e dei progetti di conservazione del Parco. Camminare naturalistico
Ritrovo ore 9.00 Marina di Campo, biglietteria Aquavision. Durata: 5 ore (escursione su Pianosa); il viaggio in motonave 1 ora ca. per tratta. DifficoltĂ : media – Costo traghetto a/r (€ 26,90 non residenti; € 8 residenti)
30 aprile
Elba orientale
Laboratorio di pittura naturalistica presso Eremo di S. Caterina, Orto dei Semplici.
Come i viaggiatori dei grand tour ottocenteschi, ognuno sceglierà un luogo, un elemento naturale o antropico da dipingere, con l’aiuto della Guida Parco Cinzia Battaglia che vi darà dei piccoli suggerimenti, da portarsi un taccuino e colori.
Ritrovo ore 10.00 con auto al seguito presso la Casa del Parco di Rio nell’Elba
Durata: 2 ore – DifficoltĂ : semplice

30 aprile
GTE Gourmet Elba
Fetovaia, Monte Orlano e la Sughera
Si parte da Pomonte risalendo monte Orlano. Arrivati sulla sommità, attraverseremo il pendio del Monte Cenno dal quale potremmo ammirare la bellezza di Pianosa, Montecristo ed uno sguardo alla Corsica, per poi scendere sul crinale del pianoro denominato “La Sughera”. Alla fine del percorso gli albergatori ci accoglieranno con una merenda al Pino Solitario. Camminare naturalistico
Ritrovo: ore 9.30 Fetovaia, trasferimento a Pomonte con bus navetta. Durata: 5 ore – DifficoltĂ : medio-impegnativo
1 maggio
Elba Occidentale
Il Semaforo di Campo alle Serre
Si sale fino al suggestivo e panoramico Semaforo di Campo alle Serre (radiofaro militare) che, guardando la Corsica, domina un ampio tratto di mare. Proseguendo verso nord nella macchia mediterranea incontreremo piccoli corsi d’acqua, antichi terrazzamenti e boschi di castagno. Da Serraventosa si scende costeggiando la valle del Bollero fino a Colle d’Orano, dove ci aspetta la merenda offerta dall’Hotel Villa Rita. Camminare naturalistico
Ritrovo ore 9:30 Colle d’Orano – Durata 6 ore – DifficoltĂ : medio – impegnativo
1 maggio
Elba orientale
Trekking minerario alla vecchia ferrovia
Una Escursione pomeridiana alle Miniere di Calamita, Cantiere del Vallone passando per la spiaggia dell’Innamorata; possibilità di raccolta di piccoli campioni di mineralizzazioni varie sia del rame che del ferro. Visita al Museo della Vecchia Officina con degustazione.
Camminare geo
Ritrovo: ore 14,00 a Capoliveri, parcheggio spiaggia dell’Innamorata. Durata: 5 ore – DifficoltĂ : medio-facile
8 aprile
Isola di Capraia
Tramonto al Dattero
Partendo dal porto, attraverso la strada sterrata delle diramazioni della Colonia Penale, si incrocia un facile sentiero che in pochi minuti conduce a Punta del Dattero; nome dovuto alla presenza sulla falesia della Chamerops umilis, antica palma nana. Uno spettacolare affaccio sulla costa occidentale per vedere il tramonto sulla Corsica. Il ritorno nella magia di una passeggiata sotto le stelle. Consigliati viveri e torcia. Camminare naturalistico
Ritrovo ore 16.30 Chiesa dell’Assunta – Durata 4 ore DifficoltĂ : medio-facile

9 aprile
Isola di Capraia
Trekking Lo Stagnone – Monte le Penne
L’antica mulattiera ci conduce al panoramico Semaforo, un tempo utilizzato come punto di avvistamento dalla Marina Militare. Da qui si raggiunge l’unico laghetto naturale dell’Arcipelago, che accoglie l’avifauna migratoria, e lo sperone roccioso di Monte Le Penne, per dominare dall’alto la selvaggia costa occidentale dell’isola. Si rientra passando dalla colonia penale. Degustazione prodotti locali. Camminare naturalistico
Ritrovo: ore 9.00 in Piazza Milano
Durata: 5 ore – DifficoltĂ : impegnativo

16 aprile
Isola di Capraia
Il sentiero del Reganico
Un sentiero di recente sistemazione, un vero e proprio giardino botanico naturale dove poter osservare tutte le specie caratteristiche della macchia mediterranea caratterizzato dalla presenza di muretti a secco che testimoniano la passata attivitĂ  agricola dei capraiesi. Il sentiero ad anello ritorna al Paese passando per la suggestiva Cala dello Zurletto.
Camminare naturalistico
Ritrovo: ore 14.00 in Piazza della Chiesa in Paese
Durata: 2 ore – DifficoltĂ : facile

22 aprile
Isola di Capraia
Il sentiero del Reganico
Un sentiero di recente sistemazione, un vero e proprio giardino botanico naturale dove poter osservare tutte le specie caratteristiche della macchia mediterranea caratterizzato dalla presenza di muretti a secco che testimoniano la passata attivitĂ  agricola dei capraiesi. Il sentiero ad anello ritorna al Paese passando per la suggestiva Cala dello Zurletto. Camminare naturalistico
Ritrovo: ore 14.00 in Piazza della Chiesa in Paese
Durata :2 ore – DifficoltĂ : facile
23 aprile
Isola di Capraia
Il monte Arpagna
Un viaggio nel cuore selvaggio di Capraia sull’antica mulattiera in pietra che conduce all’estremo sud dell’isola. Per lunghi tratti un tunnel di macchia mediterranea rende ombrosa questa passeggiata impegnativa con salite impervie e discese scoscese. Superate le costruzioni militari si sale su Monte Arpagna con il Semaforo (resti di edifici della Marina Militare) e uno splendido panorama fino alla Torre dello Zenobito e alla celebre Cala Rossa.
Ritrovo: ore 09.00 in Piazza della Chiesa – Durata 6 ore
DifficoltĂ  impegnativo
29 aprile
Isola di Capraia
Trekking Lo Stagnone – Monte le Penne
L’antica mulattiera ci conduce al panoramico Semaforo, un tempo utilizzato come punto di avvistamento dalla Marina Militare. Da qui si raggiunge l’unico laghetto naturale dell’Arcipelago, che accoglie l’avifauna migratoria, e lo sperone roccioso di Monte Le Penne, per dominare dall’alto la selvaggia costa occidentale dell’isola. Si rientra passando dalla colonia penale. Degustazione prodotti locali. Camminare naturalistico
Ritrovo: ore 9.00 in Piazza Milano
Durata: 5 ore – DifficoltĂ : impegnativo

8 aprile
Isola di Giannutri
La Villa romana
Escursione e visita guidata del sito archeologico con la Villa Romana: qui scopriremo i resti di una sontuosa villa di epoca imperiale vicino alla panoramica Punta Scaletta, nei pressi di Cala Maestra. Il complesso fu edificato nel II sec. d.C. dalla potente famiglia Domizi Enobarbi, della quale faceva parte Gneo Domizio, marito di Agrippina, madre di Nerone. I resti di molte strutture occupano la zona centro-occidentale dell’isola. Camminare naturalistico e storico
Ritrovo: Porto S. Stefano imbarco traghetti Maregiglio ore 9.30 con il biglietto – Durata: 6 ore – DifficoltĂ : facile

9 aprile
Isola del Giglio
Di profumo in profumo, di colore in colore!
Escursione nella parte centrale dell’isola per un’immersione tra i colori e i profumi della Macchia Mediterranea. Armati di fotocamera per vivere una giornata nella natura profumata che ci farà dimenticare la routine dei centri urbani lasciandoci anche colorati foto-ricordi! Pranzo al sacco. Per chi arriva dalla terraferma ci sarà tutto il tempo di raggiungere l’ultimo traghetto (ore 18,00). Camminare naturalistico
Ritrovo: ore 10,00 Giglio Castello in Piazza Gloriosa
Durata : 6 Ore – DifficoltĂ : media

17 aprile
Isola del Giglio
Pasquetta, in buona e “gustosa”compagnia!
Escursione a piedi in direzione sud, nella parte più selvaggia dell’isola, fino alla località Altura dove il paesaggio è dominato dal giallo della ginestra spinosa. Presso l’Azienda Agricola Altura si potrà gustare l’aperitivo con il loro ottimo vino Ansonaco (€ 10,00 a persona). Dopo pranzo si ritornerà a Giglio Castello via strada asfaltata. Chi non volesse tornare indietro a piedi, potrà avvalersi del servizio taxi (a pagamento). Camminare per gusto
Ritrovo: ore 10,00 Giglio Castello, Piazza Gloriosa. Durata: 8 Ore – DifficoltĂ : media – Costo aperitivo € 10,00 a persona.

22 aprile
Isola di Giannutri
La Villa romana
Escursione e visita guidata del sito archeologico con la Villa Romana: qui scopriremo i resti di una sontuosa villa di epoca imperiale vicino alla panoramica Punta Scaletta, nei pressi di Cala Maestra. Il complesso fu edificato nel II sec. d.C. dalla potente famiglia Domizi Enobarbi, della quale faceva parte Gneo Domizio, marito di Agrippina, madre di Nerone. I resti di molte strutture occupano la zona centro-occidentale dell’isola. Camminare naturalistico e storico
Ritrovo: Porto S. Stefano imbarco traghetti Maregiglio ore 9.30 muniti di biglietto – Durata: 6 ore – DifficoltĂ : facile

24 aprile
Isola del Giglio
Escursione e visita guidata all’Azienda Agricola Biologica “Barbara Arienti”
Escursione nella zona sud-est dell’isola, la più selvaggia. Dopo 2 ore di cammino si raggiungerà Cala degli Alberi e l’Azienda Agricola Biologica “Barbara Arienti”, affiancata all’Hotel Hermitage; strutture raggiungibili solo via mare o tramite sentiero. All’arrivo, per chi ne farà richiesta entro il giorno precedente l’escursione, sarà possibile pranzare con i prodotti dell’Azienda agricola. L’Azienda si occupa soprattutto di allevamento di capre, asini, suini (cinta senese), pecore, galline; ma anche di prodotti dell’orto e grano, utilizzando antichi cultivar.
Dopo pranzo, visita dell’Azienda Agricola a cura dei proprietari. Verso le 16,30 partenza da Cala degli Alberi per Giglio Porto, con l’ausilio dei Taxi Boat. Camminare per gusto
Durata : 7 Ore – DifficoltĂ : media.
29 aprile
Isola di Giannutri
La Villa romana
Escursione e visita guidata del sito archeologico con la Villa Romana: qui scopriremo i resti di una sontuosa villa di epoca imperiale vicino alla panoramica Punta Scaletta, nei pressi di Cala Maestra. Il complesso fu edificato nel II sec. d.C. dalla potente famiglia Domizi Enobarbi, della quale faceva parte Gneo Domizio, marito di Agrippina, madre di Nerone. I resti di molte strutture occupano la zona centro-occidentale dell’isola. Camminare naturalistico e storico
Ritrovo: Porto S. Stefano imbarco traghetti Maregiglio ore 9.30 muniti di biglietto – Durata: 6 ore – DifficoltĂ : facile

30 aprile
Isola del Giglio
Panorami dall’alto
Escursione a piedi, lungo il crinale dell’isola, dove i panorami dall’alto regalano un ampia veduta sull’isola, sulle isole che la circondano e sulla terraferma. Si procederà in direzione sud fino al Poggio della Chiusa, per continuare poi verso Castellucci, dove ci si fermerà per il pranzo al sacco. Dopo pranzo, si raggiungerà il Sasso Ritto, estremo colle della dorsale a sud, per ritornare poi, con percorso ad anello, sulla strada di partenza, dove si prenderà il bivio per destinazione Cala delle Cannelle. Arrivati sulla spiaggia delle Cannelle, sosta. Ritorno a piedi dalle Cannelle a Giglio Porto, in tempo per il traghetto delle 18,00. Camminare naturalistico
Durata : 7 Ore – DifficoltĂ : media.
Ritrovo: ore 10,00 Giglio Castello, in Piazza Gloriosa.
23 settembre
Elba orientale
La Fortezza del Volterraio
Fortezza dell’Elba per antonomasia e unica fortezza mai espugnata nella storia dell’isola, il Volterraio, appare da lontano come un prolungamento naturale delle rosse rocce di diaspro su cui sorge. Con i suoi 394 metri di altitudine offre un panorama straordinario sull’Elba occidentale e nelle giornate chiare fino alla Corsica. Il Parco Nazionale ha restaurato la struttura e sta rendendo percorribile la sentieristica. Camminare natura e storia.
Ritrovo ore 9.30 Info Park, Portoferraio, o Rio nell’Elba ore 9.45 Casa del Parco. Trasferimento con bus navetta fino all’inizio del sentiero. Durata 3 ore – DifficoltĂ : media
23 settembre
Isola di Pianosa
Alla scoperta della biodiversitĂ 
Una passeggiata verso la punta del Marchese, tra l’interno e la costa, alla scoperta di fossili, piante e animali per capire la biodiversità di una delle isole completamente inserite nell’Area Protetta. Parleremo delle iniziative e dei progetti di conservazione del Parco. Camminare naturalistico
Ritrovo ore 9.00 Marina di Campo, biglietteria Aquavision. Durata: 5 ore (escursione su Pianosa); il viaggio in motonave 1 ora ca. per tratta. DifficoltĂ : media – Costo traghetto a/r (€ 26,90 non residenti; € 8 residenti)

24 settembre
Elba orientale
Passeggiare con i colori nelle terre ricche di ocre
Con auto a seguito, nelle vicinanze del sentiero n. 59 si prenderĂ  un sentiero in discesa che ci porterĂ  in luoghi con paesaggi unici e lunari dai colori ricchi di ocre rosse e gialle. Camminare geo
Ritrovo ore 10.00 con auto al seguito presso la Casa del Parco di Rio nell’Elba – Durata 3 ore – DifficoltĂ : media

24 settembre
Elba Occidentale
Passeggiata da Sant’Andrea a La Cala
Percorso nella natura tra macchia mediterranea e la costa, da Sant’Andrea alla Cala attraversando un territorio dove macchie e leccete hanno coperto i pendii un tempo coltivati a vigneto, di cui rimangono alcuni palmenti. Si raggiungono le località Maciarello e la Cala, rientrando su uno splendido percorso costiero. Camminare naturalistico
Ritrovo ore 10.00 Capo Sant’Andrea, piazzetta sul mare
Durata: 5 ore – DifficoltĂ : media
30 settembre
Elba orientale
La Fortezza del Volterraio
Fortezza dell’Elba per antonomasia e unica fortezza mai espugnata nella storia dell’isola, il Volterraio, appare da lontano come un prolungamento naturale delle rosse rocce di diaspro su cui sorge. Con i suoi 394 metri di altitudine offre un panorama straordinario sull’Elba occidentale e nelle giornate chiare fino alla Corsica. Il Parco Nazionale ha restaurato la struttura e sta rendendo percorribile la sentieristica. Camminare natura e storia.
Ritrovo ore 9.30 Info Park, Portoferraio, o Rio nell’Elba ore 9.45 Casa del Parco. Trasferimento con bus navetta fino all’inizio del sentiero. Durata 3 ore – DifficoltĂ : media

30 settembre
Elba Occidentale
Monte Orlano e la Sughera
Da Pomonte a monte Orlano tra i profumi della macchia alta guardando la più grande valle dell’Elba. Arrivati sulla sommità attraverseremo il pendio del Monte Cenno ammirando Pianosa, Montecristo e la Corsica, per poi scendere sul crinale fra ex coltivi verso la splendida baia di Fetovaia. A fine del percorso, merenda al Pino Solitario offerta dagli albergatori. Camminare naturalistico
Ritrovo: ore 9.30 a Fetovaia, trasferimento a Pomonte con bus navetta. Durata: 5 ore – DifficoltĂ : medio-impegnativo
30 settembre
Elba orientale
Passeggiare a colori verso nord con il passo lento
Partenza dalla Casa del Parco in auto. Inizio dell’itinerario verso il Semaforo di Monte Grosso. Rientro per la strada della parata. Pranzo al sacco. Camminare naturalistico
Ritrovo ore 10.00 con auto a seguito alla Casa del Parco di Rio nell’Elba. Durata 5 ore – DifficoltĂ : medio impegnativo

1 ottobre
Elba orientale
Trekking minerario alla vecchia ferrovia
Una Escursione pomeridiana alle Miniere di Calamita, Cantiere del Vallone passando per la spiaggia dell’Innamorata; possibilità di raccolta di piccoli campioni di mineralizzazioni del rame e del ferro. Visita al Museo della Vecchia Officina con degustazione. Camminare geo
Ritrovo: ore 14,00 a Capoliveri, parcheggio spiaggia dell’Innamorata. Durata: 5 ore – DifficoltĂ : medio-facile

1 ottobre
Elba occidentale
Valle di Patresi e il Raggio Verde
Da Patresi risaliamo la valle attraverso il bosco di castagno per raggiungere l’antica fonte del Bollero. Riprendiamo la GTE per il caprile di Serraventosa e scendiamo verso il Raggio Verde. Il sentiero si snoda attraverso la macchia mediterranea, sulla costa che guarda la Corsica, tra terrazzamenti ben in vista ed in parte ancora coltivati, costeggiando la profonda e lussureggiante vallata del Bollero. Camminare naturalistico
Ritrovo ore 10,00 a Patresi presso hotel Belmare
DifficoltĂ : medio – Durata: 5 ore
1 ottobre
Isola di Pianosa
Alla scoperta della biodiversitĂ 
Una passeggiata verso la punta del Marchese, tra l’interno e la costa, alla scoperta di fossili, piante e animali per capire la biodiversità di una delle isole completamente inserite nell’Area Protetta. Parleremo delle iniziative e dei progetti di conservazione del Parco. Camminare naturalistico
Ritrovo ore 9.00 Marina di Campo, biglietteria Aquavision. Durata: 5 ore (escursione su Pianosa); il viaggio in motonave 1 ora ca. per tratta. DifficoltĂ : media – Costo traghetto a/r (€ 26,90 non residenti; € 8 residenti)

5 ottobre
Elba orientale
verso monte Serra
Passeggiando verso il monte Serra, alla scoperta di antiche cave e i luoghi dove si forgiava il ferro. Percorso ad anello.
Camminare naturalistico
Ritrovo ore 10.00 presso la Casa del Parco di Rio nell’Elba
Durata 3 ore – DifficoltĂ : media
5 ottobre
Elba occidentale
Passeggiare al chiaro di luna
L’avventura di una passeggiata notturna con la sola luce della luna piena riflessa nel mare, per raggiungere il suggestivo Santuario della Madonna del Monte. Una piena immersione sensoriale nel fascino del chiarore lunare. Camminare sensoriale
Ritrovo ore 21:15 Casa del Parco di Marciana
Durata: 3 ore – DifficoltĂ : facile

7 ottobre
Elba occidentale
Il borgo tra i castagni e l’eremo di San Carbone
Passeggiata dall’antico borgo di Marciana, attraversando un ambiente suggestivo tra il castagneto e il mare, per raggiungere l’Eremo di San Cerbone. Camminare storico
Ritrovo: ore 10:00 la Casa del Parco di Marciana
Durata: 3 ore – DifficoltĂ : medio-facile

7 ottobre
Elba orientale
La Fortezza del Volterraio
Fortezza dell’Elba per antonomasia, il Volterraio, appare da lontano come un prolungamento naturale delle rosse rocce su cui sorge. Con i suoi 394 metri di altitudine offre un panorama straordinario sull’Elba occidentale e nelle giornate chiare fino alla Corsica. Il Parco Nazionale ha restaurato la struttura e sta rendendo percorribile la sentieristica. Camminare natura e storia.
Ritrovo ore 9.30 Info Park, Portoferraio, o Rio nell’Elba ore 9.45 Casa del Parco. Trasferimento con bus navetta fino all’inizio del sentiero. Durata 3 ore – DifficoltĂ : media
8 ottobre
Elba occidentale
San Bartolomeo
Immersi in paesaggi granitici dalla rigogliosa vegetazione, risaliremo le pendici del Monte Capanne tra i profumi della macchia mediterranea, spaziando con lo sguardo sul versante meridionale dell’Elba fino alle isole di Pianosa, Montecristo e Giglio. Camminare naturalistico
Ritrovo ore 10,00 Chiessi Piazza della Chiesa.
Durata 4 ore – DifficoltĂ : medio-impegnativa
8 ottobre
Elba orientale
Al centro della Terra
Trekking minerario di Monte Calamita. Visita alla galleria del Ginevro (quota 6 m s.l.m., temperatura int. 18 / 20°C). All’esterno sarà possibile raccogliere piccoli campioni di minerale del ferro. Trasferimento da Capoliveri a/r con bus navetta. Al “Museo della Vecchia Officina” degustazione della tipica schiaccia briaca. Camminare geo.
Ritrovo: ore 9.00 a Capoliveri, Piazza del Cavatore
Durata: 4 ore – DifficoltĂ : medio-facile

8 ottobre
Isola di Pianosa
Alla scoperta della biodiversitĂ 
Una passeggiata verso la punta del Marchese, tra l’interno e la costa, alla scoperta di fossili, piante e animali per capire la biodiversità di una delle isole completamente inserite nell’Area Protetta. Parleremo delle iniziative e dei progetti di conservazione del Parco. Camminare naturalistico
Ritrovo ore 9.00 Marina di Campo, biglietteria Aquavision. Durata: 5 ore (escursione su Pianosa); il viaggio in motonave 1 ora ca. per tratta. DifficoltĂ : media – Costo traghetto a/r (€ 26,90 non residenti; € 8 residenti)

1 ottobre
Isola di Capraia
Trekking Lo Stagnone – Monte le Penne
L’antica mulattiera conduce al panoramico Semaforo, ex punto di avvistamento dalla Marina Militare. Da qui si raggiunge l’unico laghetto naturale dell’Arcipelago, che accoglie l’avifauna migratoria, e lo sperone roccioso di Monte Le Penne, che domina la selvaggia costa occidentale dell’isola. Rientro passando dalla colonia penale. Degustazione prodotti locali. Camminare naturalistico
Ritrovo: ore 9.00 Piazza Milano – Durata: 5 ore – DifficoltĂ : impegnativo

8 ottobre
Isola di Capraia
Il sentiero del Reganico
Un vero e proprio giardino botanico naturale dove poter osservare tutte le specie caratteristiche della macchia mediterranea. Caratterizzato dai muretti a secco che testimoniano la passata attivitĂ  agricola dei capraiesi, il sentiero ad anello ritorna al Paese passando per la suggestiva Cala dello Zurletto. Camminare naturalistico
Ritrovo: ore 14.00 in Piazza della Chiesa in Paese
Durata: 2 ore – DifficoltĂ : facile
23 settembre
Isola di Giannutri
Nel regno del Ginepro Fenicio
L’isola più meridionale dell’Arcipelago Toscano, ricoperta di Macchia Mediterranea, è il regno del Ginepro Fenicio. Camminando in direzione sud, tra i profumi magici dell’isola, arriveremo al Faro di Capel Rosso dove pranzeremo (pranzo al sacco). Dopo raggiungeremo Cala Maestra per la visita alla Villa Romana dei Domizi Enobarbi. Alle ore 16,00 partenza con il traghetto dall’isola. Camminare naturalistico
Ritrovo: Porto S. Stefano imbarco traghetti Maregiglio ore 9.30 muniti di biglietto. Durata: 6 ore – DifficoltĂ : facile
24 settembre
Isola del Giglio
Escursione e visita guidata all’Azienda Agricola Biologica “Barbara Arienti”
Escursione nella zona sud-est dell’isola, la più selvaggia. Dopo 2 ore di cammino si raggiungerà Cala degli Alberi e l’Azienda Agricola Biologica “Barbara Arienti”, affiancata all’Hotel Hermitage; strutture raggiungibili solo via mare o tramite sentiero. All’arrivo, per chi ne farà richiesta entro il giorno precedente l’escursione, sarà possibile pranzare con i prodotti dell’Azienda agricola. L’Azienda si occupa soprattutto di allevamento di capre, asini, suini (cinta senese), pecore, galline; ma anche di prodotti dell’orto e grano, utilizzando antichi cultivar. Dopo pranzo, visita dell’Azienda Agricola a cura dei proprietari. Verso le 16,30 partenza da Cala degli Alberi per Giglio Porto, con l’ausilio dei Taxi Boat. Camminare per gusto
Durata : 7 Ore – DifficoltĂ : media

30 settembre
Isola di Giannutri
L’isola delle “Vacanze Romane”!
Escursione alla scoperta del mondo dorato e ingegnoso che gli antichi Romani crearono su questa piccola isola 2000 anni fa, con la costruzione di una Villa Imperiale lussuosa, dove passare le loro “vacanze” di OTIUM. Allo sbarco sull’isola, partenza a piedi verso il sito Archeologico della Villa Romana a Cala Maestra per la visita guidata. Pranzo al sacco (portarsi cibo e acqua). Dopo pranzo l’escursione continuerà alla scoperta degli imponenti resti Romani presenti sull’isola. Alle ore 16,00 partenza con il traghetto dall’isola. Camminare storico
Ritrovo: Porto S. Stefano imbarco traghetti Maregiglio ore 9.30 con ii biglietto. Durata: 6 ore – DifficoltĂ : facile
1 ottobre
Isola del Giglio
L’Ansonica, un vitigno antico nel posto giusto!
Escursione a piedi nella parte nord dell’isola, dove sia nel passato che nel presente, l’Ansonica è stata protagonista già fin dal tempo dei Romani della viticoltura dell’isola, rimanendo poi Regina incontrastata su tutti gli altri vitigni. Sparsi qua e là sia sulla strada di percorrenza che nei sentieri, si potranno osservare i Palmenti scavati o costruiti nella o sulla roccia, per la vinificazione in loco. A fine escursione, degustazione in una delle Aziende Agricole presenti sull’isola. Camminare naturalistico
Ritrovo: ore 10,00 Giglio Castello in Piazza Gloriosa
Durata : 6 Ore – DifficoltĂ : media – Costo dell’aperitivo € 10,00 a persona

 

 

CONTINUE READING

Visite alla villa romana di Giannutri nel periodo autunno – inverno per gruppi

 

Fino al 30 aprile sono previste visite guidate su prenotazione al costo di 200 euro a gruppo.

Le guide, messe a disposizione dall’Ente Parco, sono qualificate e abilitate al servizio.

Le visite saranno possibili nei giorni in cui l’isola è raggiungibile dal servizio di linea Maregiglio (mercoledì, sabato e domenica condizioni meteo permettendo).

Ogni capo gruppo (insegnante con studenti, referente associazione di vario tipo, referente gruppo amici, guida ambientale o turistica con suo gruppo etc.) può fare richiesta via mail a info@parcoarcipelago.info oppure contattarci telefonicamente.

 

 

CONTINUE READING