Gorgona: con il Parco sull’isola proibita

Gorgona è inserita nel Parco Nazionale ed è sede di un penitenziario, per cui le visite sono contingentate e rese possibile grazie all’accordo tra l’Ente Parco e l’Amministrazione Penitenziaria. L’isola si raggiunge partendo da Livorno con collegamento marittimo di linea Toremar. Le escursioni giornaliere sono effettuate lungo gli itinerari consentiti esclusivamente in presenza di Guida Parco.

 

Gorgona, ultima isola-carcere attiva d’Italia, se non d’Europa, la più piccola, verde e selvaggia tra le isole del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, rappresenta l’isola del riscatto dei detenuti, che lì coltivano le vigne e gli ulivi imparando un mestiere. La ricchezza naturalistica, unita al fascino di un’isola modello di recupero sociale, la rendono una tra le più richieste dai visitatori.

Dal primo febbraio 2021 sono aperte le prenotazioni on line per visitare l’isola con il Parco: 20 le date disponibili, la prima è sabato 20 marzo, la partenza è solo da Livorno.

Per chi volesse visitarla è necessario prenotare on line sul sito: https://prenotazioni.islepark.it/gorgona/

Leggi tutto

Si riassumono di seguito modalità e costi.

Nell’organizzazione della visita sono previste alcune regole in più per disposizioni dettate da motivi di sicurezza, le visite guidate infatti devono essere autorizzate dall’Amministrazione Penitenziaria in accordo con l’Ente Parco secondo un calendario concordato.

Le presenze giornaliere di visitatori sull’isola sono contingentate per un numero massimo di 100 visitatori al giorno.

E’ possibile effettuare la prenotazione fino a una settimana prima della data dell’escursione, per poter procedere all’invio dei nominativi alla Direzione Penitenziaria. E’ obbligatorio seguire tutte le indicazioni della Guida e non è possibile muoversi individualmente.

Durante la visita non è consentito l’uso di apparecchi fotografici e di telefoni cellulari e la balneazione è vietata.

La visita consiste in un’escursione trekking con accompagnamento di guida lungo il percorso autorizzato. E’ importante tenere presente che le escursioni possono essere effettuate solo se si è dotati di scarpe da trekking con suola scolpita e che in caso di abbigliamento non adeguato la Guida può decidere di non far partecipare alla visita. I passeggeri devono presentarsi al molo d’imbarco 30 minuti prima della partenza muniti dei documenti d’identità indicati in fase di prenotazione. L’isola è sotto la sorveglianza della Polizia Penitenziaria.

Costo € 45 intero – € 36 ragazzi dai 5 ai 12 anni – gratuito bambini da 0 a 4 anni. Il costo è comprensivo di trasporto marittimo da Livorno a/r, ticket di accesso area protetta, servizio Guida. L’escursione trekking inizia dal terrazzo del Belvedere, raggiunge la Torre Nuova (che è di origine medicea e si trova nella parte alta del paese, a protezione del porto) utilizzando le strade sterrate realizzate dalla Amministrazione Penitenziaria.

Si raggiunge Punta Paratella, da cui è possibile effettuare una sosta con un affaccio magnifico su Cala Maestra. Si raggiungono poi il piccolo cimitero storico dell’isola e la Rocca Vecchia, la più antica fortificazione dell’isola, di epoca pisana. Itinerario escursionistico parzialmente all’ombra. Lunghezza: 6 km – Dislivello: 250 m – Durata: 3 ore – Difficoltà: medio – facile. In caso di condizioni meteo marine avverse la partenza verrà annullata e verrà effettuato il rimborso.

Tutte le informazioni sulle date disponibili e sulle modalità di prenotazione e pagamento sono dettagliate sul sito delle prenotazioni sopra indicato oppure è a disposizione l’ufficio Info Park tel. 0565 908231 e il sito istituzionale dell’Ente Parco http://www.islepark.it/visitare-il-parco/gorgona