Pianosa: l'isola del silenzio

Pianosa: l'isola del silenzio

L’isola è situata a sud ovest dell’Elba e dista da Marina di Campo 14 km. Ha una superficie di 10.25 Kmq e un perimetro costiero di 26 km. Chiamata Planasia dai Romani, l’isola è morfologicamente una piattaforma sub-orizzontale che emerge dal mare con un’altezza massima di 29 metri. Utilizzata come colonia penale dal 1856, Pianosa è rimasta praticamente inaccessibile fino al 1998, anno della dismissione del penitenziario. La sua inacessibilità ha prodotto un ambiente, a terra e a mare, straordinario. Protetta dal carcere per 142 anni, l’isola “piatta” è una risorsa ambientale unica: praterie di Posidonia vera e propria “nursery” della fauna ittica dell’alto Tirreno, le catacombe più importanti a nord di Roma, la Villa Romana di Agrippa, il Sanatorio di Punta Marchese dove fu confinato anche Sandro Pertini, una flora e una fauna caratterizzate da molteplici rarità dovute ad un’evoluzione in isolamento e un eccezionale flusso migratorio.

Un bagno nelle acque cristalline di Cala Giovana, un‘escursione in bici, lo snorkelling o il  kayak da mare, un trekking con visita delle vecchie strutture carcerarie. Uno o più giorni per vivere pienamente la dimensione dell’isola del silenzio.