Pianosa: l'isola del silenzio

Pianosa (Comune di Campo nell’Elba) con una superficie di 10,2 kmq (altezza massima 29 metri s.l.m.) è per estensione la quinta isola dell’Arcipelago Toscano. Frequentata dall’uomo preistorico e dai più antichi navigatori presenta testimonianze del neolitico, dell’eneolitico e dell’età del Bronzo. Sede di strutture residenziali marittime di epoca romana, nel periodo imperiale fu luogo d’esilio di Agrippa Postumo, nipote di Augusto. Per le numerose testimonianze del passato l’intera isola è sottoposta a vincolo archeologico, sotto il controllo della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Pisa e Livorno.
Le informazioni sulla fruizione turistica sono disponibili presso il punto Info Park del Parco Nazionale (dotato di bookshop), da qui partono le escursioni guidate, che consentono di visitare l’isola oltre il muro che delimita il paese.
L’Associazione per la Difesa dell’Isola di Pianosa cura diverse iniziative culturali e presenta una mostra a ingresso libero (dalle ore 11 alle ore 17) con foto, carte e filmati che ripercorrono la storia dell’isola. E’ presente anche un bookshop con libri storici, naturalistici e fotografici. Il carcere è stato dismesso nel 1998; attualmente sull’isola è presente un presidio dell’Amministrazione Penitenziaria che cura processi di recupero e di reinserimento dei detenuti nel mondo del lavoro, nell’ambito dei servizi di accoglienza e ristorazione, servizi agricoli e di manutenzione del territorio.
Sull’isola è disponibile un servizio di bar ristorazione ed è possibile soggiornare nel suggestivo Hotel Milena. Informazioni al numero 345 9853862.

Le regole per la visita

Le visite sono consentite nelle zone indicate dall’Ente Parco; tali zone possono subire variazioni in base ad esigenze di carattere ambientale. Sull’isola è impossibile conferire rifiuti (compresi i mozziconi di sigarette). Tutti i rifiuti devono essere portati via. A Pianosa è vietato prelevare organismi vegetali e animali (marini e terrestri), fossili, sabbia e altri reperti geologici e archeologici. Non è consentito l’accesso (ad esclusione della zona del paese e di Cala Giovanna, unica spiaggia dove è permessa la balneazione) all’interno dell’isola senza la presenza di una Guida autorizzata. Sull’isola non è consentita l’introduzione e la detenzione di animali da affezione o compagnia. Ai cani è consentito l’accesso solo nell’area del paese (esclusivamente al guinzaglio e sotto lo stretto controllo del proprietario), mentre è vietato nella spiaggia di Cala Giovanna e oltre il Muro Dalla Chiesa che delimita la ex Colonia Penale Agricola, così come riportato nella mappa e negli appositi cartelli presenti in loco. E’ consentito l’accesso su tutta l’isola (nell’ambito delle visite guidate) ai cani guida per non vedenti.

Raggiungere l'isola

La compagnia di navigazione Aquavision permette di raggiungere Pianosa con partenze dall’Isola d’Elba – Marina di Campo (tutto l’anno) e da Piombino (da giugno a settembre).

Marina di Campo – Pianosa: partenza ore 10:00 – arrivo ore 10:40
Pianosa – Marina di Campo: partenza ore 17:00 – arrivo ore 17:40
Piombino – Pianosa: partenza ore 8:30 – arrivo ore 10:40 (scalo a Marina di Campo)
Pianosa – Piombino: partenza ore 17:00 – arrivo ore 19:30 (scalo a Marina di Campo)

La biglietteria di Marina di Campo si trova al centro della piazza dei Granatieri (tel. 0565.976022). La biglietteria di Piombino si trova al porto, secondo piano della Stazione Marittima. E’ possibile acquistare i biglietti anche presso le agenzie di viaggio convenzionate oppure online all’indirizzo www.aquavision.it. Ritrovo e ritiro biglietti 30/45 minuti prima della partenza.

Andata: Piombino ore 8:20 – Rio Marina ore 9:20 – Pianosa ore 11:10
Ritorno: Pianosa ore 14:10 – Rio Marina ore 16:00 – Piombino ore 17:10

Nella giornata di martedì è attivo il collegamento con traghetto di linea Toremar (tel. 0565 960131) con partenza da Piombino e scalo a Rio Marina.
Per conoscere le tariffe (escluso ticket*) consultare il sito www.toremar.it

Immergersi nelle acque protette

Nella fascia di mare protetta dell’isola sono disponibili alcune boe di attracco per permettere l’immersione e la fruibilità di percorsi subacquei. L’accesso ai punti di ormeggio è consentito soltanto ai soggetti autorizzati dal Parco; la posizione delle boe è indicata nella mappa.
Informazioni presso Info Park tel. 0565 908231

Escursioni e visite guidate

Per conoscere tutta la ricchezza naturalistica e geo-archeologica dell’isola si possono prenotare escursioni e visite guidate. La prenotazione avviene online e si completa pagando con carta di credito. Scopri e prenota le escursioni cliccando sui link qui sotto:

Per agenzie e gruppi organizzati contattare InfoPark 0565 908231 – info@parcoarcipelago.info